chi siamo | comitato

 

Il Comitato Fa‘ la cosa giusta! Sicilia (FLCG Sicilia), costituito nel 2009, ha indicato con la guida (pubblicata nel 2011), un percorso per la costruzione di una rete di economia alternativa in Sicilia, trovando come compagno di viaggio la casa editrice Terre di Mezzo che, da quasi 10 anni, organizza la guida e la fiera  Fa’ la cosa giusta! ed  è impegnata sui temi dell'economia solidale, del consumo critico e degli stili di vita sostenibili attraverso l'organizzazione di eventi, collane di libri e pubblicazioni varie.

Il Comitato FLCG Sicilia è attualmente formato da: Addio Pizzo, Arci Sicilia,  Associazione per la pace e lo sviluppo nel Mediterraneo, Banca Etica, Best Up, CO.P.E., Centro di Documentazione Giuseppe Impastato, Fisac CGIL, Giovanni Abbagnato, Leontine Regine, Lavoro e non solo, Liberambiente, Libera Terra del Mediterraneo, Liotro, Siqillyah, Solidaria.
Nel 2011 pubblica la guida (manuale del consumo critico e  degli stili di vita sostenibili) realizzata grazie al lavoro volontario di un gruppo di ricerca e dal contributo economico di alcuni sponsor qualificati che hanno creduto nel progetto. La guida è il primo monitoraggio che anticipa la realizzazione della fiera Fa' la cosa giusta! Sicilia nel 2012, la prima nel Meridione.

 

Addiopizzo

Via Alcide de Gasperi 53 › 90146 Palermo
Tel/fax 091 7846547
comitato@addiopizzo.org consumocritico@addiopizzo.org
 tel. 329 8836151
ufficiostampa@addiopizzo.org tel. 380 3486769
grupposcuola@addiopizzo.org
  tel. 334 8438102
www.addiopizzo.org

Il Comitato si forma nel 2005 e promuove la campagna di consumo critico “Contro il pizzo cambia i consumi”. Organizza la fiera del consumo critico “Pizzo Free” con commercianti e imprese aderenti alla lista pizzo free. Segue e propone progetti di educazione alla legalità nelle scuole di ogni ordine e grado. Dall’attività di Addiopizzo sono nate l’Associazione tra commercianti Libero Futuro, le società Addiopizzo Comunity ed Addio Pizzo Travel.

 

Associazione per la Pace e lo Sviluppo nel Mediterraneo

via Contessa Adelasia 23 › 90138 Palermo
Tel e Fax +39- 091-217355
apsm@neomedia.it
www.assopace.infowww.assopace.info

Obiettivi dell’associazione sono quelli di diffondere la cultura della pace, lavorare per un nuovo modello di sviluppo, costruire un Mediterraneo mare di Pace, sostenere l'intensificarsi di rapporti e scambi tra Nord e il Sud del mondo tra associazioni che operano per la pace e la libertà, promuovere attività di ricerca e diffondere gli studi e le analisi sulla pace, impegnarsi nella lotta alle mafie. L’associazione negli ultimi anni ha curato a Palermo  Le mostre per la giornata mondiale dell’acqua  e ha realizzato la mostra convegno “Terra Nostra” Cantieri di un mondo possibile - ai Cantieri Culturali della Zisa dove ha presentato le iniziative che già sperimentano e utilizzano modelli di relazioni e di reti sociali, di consumo, di produzione e le esperienze, le proposte e i progetti di gestione su acqua, energia, terra e aria. È federata alla “Tavola della Pace” e  della Rete Lilliput  

 

Arci Sicilia

Via Carlo Rao, 16  › 90133 Palermo
Tel 091.6101000 › fax 091.6169778
sicilia@arci.it
www.arcisicilia.it

L’Arci è un’associazione nazionale indipendente, di promozione sociale e civile e di autorganizzazione dei cittadini nata nel 1957. L’associazione è impegnata nella promozione e nello sviluppo dell’associazionismo come fattore di coesione sociale, come luogo di impegno civile e democratico, di affermazione della pace e dei diritti di cittadinanza e di lotta ad ogni forma di esclusione e discriminazione. La storia dell’Arci Sicilia è più recente, ma le sue radici affondano comunque nella tradizione del mutualismo e del movimento operaio e contadino italiano da cui hanno avuto origine i sodalizi che nel secondo dopoguerra hanno dato vita al complesso sistema dell’Arci. In questi anni l’Arci in Sicilia ha contribuito a costruire un patrimonio comune: l’impegno nel movimento antimafia sfociato nella Carovana Antimafia – la cui prima edizione risale al 1994 – e nella gestione dei beni confiscati alle mafia; le battaglie contro la militarizzazione dell’isola; la lotta contro il razzismo, per il protagonismo dei cittadini migranti e per la valorizzazione delle differenze; la costruzione di un tessuto sociale e democratico. Un impegno che si rinnova continuamente grazie ai circoli che agiscono nel territorio siciliano e alla volontà dei nostri soci con cui continuiamo a promuovere associazionismo e partecipazione dal basso anche tramite il lavoro delle reti e delle aree tematiche che caratterizza il nostro sistema associativo: cultura e comunicazione, pace e internazionali, politiche sociali, servizio civile , turismo, infanzia, migranti, salute mentale, mobilità giovanile, legalità democratica, formazione.

 

Banca Etica

Fil. Palermo › Via Catania, 24 › 90141 Palermo
tel. 091 7829770, fax 091 6260719
ufficio.palermo@bancaetica.com › www.bancaetica.com

Una banca innovativa, l’unica in Italia ad ispirare tutta la sua attività, sia operativa che culturale, ai principi della Finanza Etica: trasparenza, diritto di accesso al credito, efficienza e attenzione alle conseguenze non economiche delle azioni economiche. Il fine? Gestire il risparmio orientandolo verso le iniziative socio economiche che perseguono finalità sociali e che operano nel pieno rispetto della dignità umana e della natura. Convinte che un mondo diverso è possibile, non solo a parole ma anche nei fatti, 22 organizzazioni del mondo non profit e alcune finanziarie - col sostegno di migliaia di cittadini responsabili - diedero vita, nel 1999, a Banca Etica, una banca capace di parlare direttamente ai soci e ai risparmiatori.Oggi quel sogno conta 13 filiali e una rete capillare di promotori finanziari, chiamati “banchieri ambulanti”, su tutto il territorio nazionale. A dieci anni dalla sua nascita, Banca Etica ha raggiunto una raccolta di capitale sociale di più di 25 milioni di euro, conferito da oltre 33 mila soci, di cui circa 4.000 sono persone giuridiche (tra queste 9 Regioni, 40 Province, 300 Comuni). L’Istituto raccoglie oltre 600 milioni di euro di depositi e sta finanziando più di 3.400 progetti dell’economia solidale per un valore superiore ai 440 milioni di euro. Banca Etica ha anche dato vita a una Fondazione Culturale che promuove in diversi ambiti (accademico, internazionale, associativo, ecc.) lo sviluppo di riflessioni e buone pratiche nel campo della Finanza Etica. Terra Futura è uno degli eventi di maggior rilievo promossi dalla Fondazione di Banca Etica.

 

Best Up Sicilia

Associazione A mani libere › via Rossini 3, 94100 Enna
Associazione O2 Italia › via Piersanti Mattarella 26, 98044 San Filippo del Mela, Messina
www.bestup.it  › info@bestup.it
Best Up, circuito per la promozione dell’abitare sostenibile, nasce nel 2007 a Milano per iniziativa di due giornaliste indipendenti, Clara Mantica e Giuliana Zoppis. L’acronimo significa Bello Equo e SosTenibile. Up vuol dire “prendiamoci la responsabilità di agire nella direzione giusta”: armonizzare benessere personale e bene comune. L’associazione senza fine di lucro si concentra in particolare sul ciclo di vita di prodotti e servizi e agisce attraverso iniziative editoriali, progetti formativi, consulenze ed eventi che favoriscono il dialogo e la condivisione di conoscenze ed esperienze. Dal 2009 esiste Best Up Sicilia, nata da rapporti di amicizia e stima fra donne creative, impegnate nel sociale su vari fronti (educazione ambientale; design, architettura e artigianato; ricerca universitaria; organizzazione di reti ed eventi per la valorizzazione dei territori;inclusione sociale). Con Fa' la cosa giusta! Sicilia ha organizzato mostre, incontri e workshop centrate sul design responsabile dal punto di vista sociale e ambientale che hanno coinvolto l'Accademia di belle arti e la Facoltà di Architettura  di Palermo oltre all'ADI Sicilia (Associazione per il Disegno Industriale). Grazie a FLCG Sicilia si è creata un'alleanza  preziosa  con Addiopizzo che è sfociata in una iniziativa sulla legalità durante il Fuorisalone di Milano nell'aprile 2014.  

 

Centro Siciliano di Documentazione Giuseppe Impastato

Via villa Sperlinga 15 › 90144 Palermo

Tel. 0916259789 fax: 0917301490
csdgi@tin.it › www.centroimpastato.it
Il Centro siciliano di documentazione è il primo centro studi sulla mafia sorto in Italia.
Fondato nel 1977 da Umberto Santino e Anna Puglisi, si è formalmente costituito come Associazione culturale nel maggio del 1980 ed è stato intitolato al militante della Nuova Sinistra Giuseppe Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio 1978. Il Centro ha lo scopo di sviluppare la conoscenza del fenomeno mafioso e di altri fenomeni ad esso assimilabili, a livello nazionale ed internazionale; promuovere iniziative per combattere tali fenomeni; elaborare e diffondere un'adeguata cultura della legalità, dello sviluppo e della partecipazione democratica. A tal fine svolge le seguenti attività: raccogliere materiali di carattere politico, economico, storico, sociologico; condurre studi e ricerche; promuovere iniziative culturali (convegni, seminari, dibattiti, mostre ecc.);pubblicare libri, opuscoli e materiali vari. Nel corso della sua attività il Centro ha formato una biblioteca, un'emeroteca e un archivio specializzati sulla mafia e altre forme di criminalità organizzata; ha prodotto studi e ricerche, bibliografie e materiali di documentazione; svolto attività di informazione e di educazione nelle scuole e in istituti universitari, in Italia e all'estero; promosso iniziative di mobilitazione (a cominciare dalla manifestazione nazionale contro la mafia, la prima nella storia d'Italia, svoltasi nel maggio del 1979) e di aggregazione sociale e ha avuto un ruolo decisivo nell'inchiesta sull'omicidio Impastato. Con il progetto di ricerca Mafia e società, il Centro ha avviato un'analisi scientifica del fenomeno mafioso, svolgendo ricerche sull'omicidio a Palermo, sulle imprese mafiose, sul traffico internazionale di droghe, sul rapporto mafia-politica e sulle lotte contro la mafia. Il Centro è autofinanziato, poiché contesta le pratiche clientelari di erogazione del denaro pubblico.

 

Co.pe. - Cooperazione Paesi Emergenti

sede legale: Via Vittorio Emanuele 159, 95131 Catania
sede operativa: Via Crociferi n. 38, 95124 Catania
tel: 095-317390 › cope@cope.it › www.cope.it

Il CO.P.E. è un organismo di volontariato internazionale nato nel 1983 e federato alla Volontari nel Mondo - FOCSIV (Federazione Organismi Cristiani di Servizio Internazionale Volontario). Dal 1988 è riconosciuto idoneo dal Ministero degli Affari Esteri a svolgere attività di Cooperazione internazionale e di Educazione allo Sviluppo Il CO.P.E. nei Sud del mondo promuove ed organizza progetti in campo sanitario, agricolo, educativo, economico e sociale per favorire l’auto-sviluppo delle popolazioni ospitanti. Attualmente, il CO.P.E. opera in Guinea Bissau, Madagascar, Tanzania e Perù.In Italia, il CoPE, che oltre la sede di Catania è presente anche nel comune di Comiso con un a sede decentrata, svolge sul territorio nazionale e in particolare regionale, attività di raccolta fondi legate ai prodotti del mercato equo e solidale; attività di sensibilizzazione e di informazione sui temi legati agli Obiettivi del Millennio, all’interculturalità, ai cambiamenti climatici attraverso strumenti diversi, inoltre, il CO.P.E. realizza a livello locale alcune delle campagne e dei progetti EAS promossi dalla FOCSIV (Abbiamo riso…per una cosa seria; Travelling Africa, SPICeS; ).Nel periodo estivo, infine, organizza i campi di lavoro, esperienze brevi rivolte a giovani che vogliono mettersi alla prova e confrontarsi direttamente con le realtà africane e latinoamericane.

 

Fisac Sicilia

Via Filippo Turati, 5 › 90141 Palermo
tel. e fax 091/336571
reg@fisacsicilia.191.it › www.fisac.it/Sicilia
La Fisac (Federazione italiana sindacale lavoratori assicurazioni e credito) è la struttura della Cgil che rappresenta e tutela i lavoratori del comparto delle banche, delle assicurazioni e di altre realtà affini, come le esattorie. Si articola in federazioni regionali e sindacati territoriali (comprensori). Punti centrali della riflessione e dell’operato di questa organizzazione sindacale sono l’attuale crisi, la nuova interazione tra le sfere del “privato”, del “pubblico” e del “comune”. La Fisac regionale, e il comprensorio di Palermo in particolare, oltre agli impegni nel settore del credito nonché la risoluzione delle vertenze, negli ultimi anni si sono impegnati a 360° sul territorio nell’ambito della legalità e del suo presupposto, la giustizia; con la consapevolezza che il lavoro deve “stare dentro” un modello economico e sociale che non comporti sfruttamento a vantaggio di pochi, ma l’occasione di uno sviluppo sano e di benessere sociale. Con questi obiettivi, è nato un progetto di formazione itinerante sul credito e la legalità curato dal “Laboratorio delle idee” (coordinamento donne del direttivo provinciale di Palermo) che ha lavorato, a partire dal 2008, con alcuni licei palermitani estendendo poi l’esperienza anche ad altre province siciliane. Il presupposto è l’attenzione per la cosa pubblica, nei piccoligesti e nello stare in società, dalle scelte sugli acquisti e sui consumi, per rimodulare gli stili di vita verso un cambiamento benefico del sistema economico e sociale in cui viviamo, per una piccola rivoluzione quotidiana riconducibile all’idea di consumo critico e consapevole. Tutto ciò è per la Fisac il terreno scelto per la partecipazione, a cominciare dal sostegno al progetto di Fa’ la cosa giusta! e fedele all’idea che un sistema di produzione, di lavoro e di vita “giusto” è alla portata della coscienza e delle mani di tutti. 

 

Lavoro e non solo soc. coop. soc.

Sede legale: Via Carlo Rao n° 16 - 90133 PalermoTel. 091.6101000
Sede operativa: Via F. Crispi n° 58 - 90034 Corleone (PA) › tel. e fax 091.8461269
info@lavoroenonsolo.org › www.lavoroenonsolo.org

Gestisce un’azienda agricola biologica su beni confiscati alla mafia con produzioni di pomodoro e vite con trasformazione in passata di pomodoro, caponata, antipasti di peperoni e produzione di vino. La cooperativa prevede l'inserimento lavorativo di soggetti con disagio psichico in collaborazione con la struttura Sanitaria Locale. La cooperativa ha realizzato un progetto di valorizzazione delle terre confiscate alla mafia denominato “Liberaci dalle spine” e svolge da diversi anni campi di lavoro e studio realizzati sui terreni e sulle strutture della cooperativa. La cooperativa fornisce gruppi di acquisto solidali in Toscana denominati Le Nuvole Leca.

 

Liberambiente srl

 Via La Farina, 29 › 90141 Palermo

tel.e fax  091 7219076

info@liberambiente.eu  › www.liberambiente.eu

Siamo un network che ha creato e perfezionato un proprio ed esclusivo modello operativo per la promozione, divulgazione, sensibilizzazione, gestione ed assistenza all'attività di servizi dello sviluppo sostenibile. in particolare siamo specializzati nel segmento ambientale ed in quello della qualità della vita dove abbiamo sviluppato un insieme di principi, procedure, tecniche ingegneristiche, commerciali e gestionali, e conoscenze specifiche di settore, “know-how  ecopunto”, che ci hanno fatto assumere una posizione di rilevante importanza nazionale grazie anche ad un'adeguata ed efficiente struttura organizzativa.

 

Libera Terra Mediterraneo 

Società Consortile s.r.l.
Via Porta Palermo, 132 › 90048 S. Giuseppe Jato (Pa)
Tel 091 8577655 › fax 091 8579541
info@liberaterramediterraneo.it › http://www.liberaterra.it

Il marchio Libera Terra sintetizza due elementi: il valore etico sociale del progetto nel suo insieme e il valore qualitativo del singolo prodotto e/o servizio offerto. 

Un progetto di coralità, perchè mette insieme soggetti diversi, ognuno secondo le proprie competenze, per un obiettivo comune: confiscare i terreni significa anche creare condizioni per trattenere quanta più ricchezza possibile sul territorio e garantire così opportunità occupazionali. 

Le attività condotte dalle cooperative sociali sui beni confiscati si basano su un metodo di lavoro che coinvolge i soggetti sani del territorio, facendo del bene confiscato una risorsa per lo sviluppo dell'intero circuito socio-economico attraverso il coinvolgimento degli agricoltori e altri settori produttivi del territorio, tramite degli accordi di produzione e delle strutture artigianali che effettuano la trasformazione dei prodotti.

Dalla condivisione dello spirito e delle regole del progetto nascono i prodotti a marchio 'Libera Terra': il sapore della legalità, del riscatto, della libertà.

 

Associazione Liotro

Laboratorio no profit d’impresa orientata alla tecnologia, ricerca e organizzazione
Via Menza 19/i, 95126 Catania › Tel./fax 095-37.58.80
idee@liotro.it  www.liotro.ning.com
Liotro è un’associazione finalizzata alla promozione dello sviluppo economico della Sicilia. L’associazione offre ai propri soci la possibilità di ricevere delle consulenze. Riteniamo che sia importante, per lo sviluppo territoriale, la presenza di veri e propri mediatori culturali che con il loro bagaglio di conoscenze delle risorse presenti, possano dare input e stimoli allo sviluppo di imprese e di capacità imprenditoriali che hanno come obiettivo la sostenibilità ambientale e l’integrazione sociale. Partecipare attivamente anche dal punto dell’innovazione e della creatività può avere come finalità anche quella di trasformare la realtà esistente attraverso la creazione di nuove figure professionali in grado di valorizzare gli ambiti territoriali in cui si trovano inserite.I diversi ambiti: gestione amministrativa, comunicazione e marketing etico; networking di talenti giovani/adulti e banca delle competenze; informazioni in merito a bandi regionali, nazionali comunitari. L’associazione nasce dalla volontà di aggregare le diverse realtà territoriali, istituzioni, luoghi urbani e giovani tramite laboratori di idee, promozione di scambi di diverse culture. Si fa promotore di iniziative volte alla sostenibilità ambientale, alle pari opportunità e all’inclusione sociale. L’associazione cerca di portare alla luce, sostenere e realizzare un progetto complesso di creazione delle idee che ha una natura “glocale” e quindi strettamente connaturata alle caratteristiche potenziali del territorio.  

 

Associazione Siqillyah

Via Armando Diaz 208 - 95019 Zafferana Etnea Catania
Tel. 333 8092387
www.siqillyah.eu - www.sbarcogas.org - www.arcipelagosiqillyah.org ›, info@siqillyah.it

L'associazione Siqillyah, porta l’antico nome della Sicilia ma è vicina a “nuovi” modelli economici, che vanno dall’agricoltura biologica alle Cooperative Sociali, passando per il Turismo Responsabile, i Gruppi d’Acquisto Solidale, i movimenti contro il pizzo e la mafia ma anche l’educazione ambientale. L’associazione, che vanta anche molti soci del nord, oltre a proporsi di stimolare la costituzione di una rete siciliana dell’AltraEconomia , vuole  dare voce a quanti credono e propongono modelli economici in cui il cittadino sia  protagonista  e partecipe, con le sue scelte, ad un cambiamento che , per essere profondo e duraturo, non  può che cominciare dalle coscienze delle persone, senza prescindere dal ruolo attivo dei cittadini. L’associazione ha organizzato momenti di incontro e di scambio in vari comuni della Sicilia, dopo Petralia Sottana (Palermo), dove si è svolto il primo convegno nazionale dei Gas in Sicilia, continua, con eventi a cadenza annuale sempre dal titolo “Sbarco Gas”,  ad organizzare occasioni d’incontro e riflessione sui temi che riguardano un diverso modello di futuro e la costruzione di una rete di economie diverse in Sicilia. Il primo risultato di questi incontri è la costruzione di Arcipelago Siqillyah, che riunisce un gruppo di produttori e di persone che si occupano di turismo e accoglienza , per mostrare e fare conoscere anche un diverso modo di essere Sicilia. A tal proposito,un’altra iniziativa a cui Siqillyàh si sta dedicando è la costruzione di un G.A.S.O’. (Gruppo Solidale Acquisti Ospitalità). La finalità principale è quella di creare strumenti rapidi ed efficaci per la rete di strutture ricettive impegnate in percorsi di sostenibilità. Queste strutture, mettendosi insieme potranno abbattere costi e impatti ambientali acquistando direttamente varie referenze etiche: detersivi ecologici,prodotti del commercio equo, cancelleria ecologiche, per finire, a breve,  all’energia. Diverse le attività anche sul campo della formazione, da moduli didattici sul riuso a viaggi di turismo scolastico sostenibile, per finire a corsi e aggiornamenti su tematica inerenti la sostenibilità

 

Solidaria soc. coop. soc onlus

Via Isidoro La Lumia 19/c › (90139) Palermo
tel. 091.333467 – fax 091.6197345
info@solidariaweb.orgwww.solidariaweb.org

Solidaria nasce nel 2002 come cooperativa di tipo A (L. 381/91). Dal 2006 è organizzazione antiracket e antiusura. Il suo è un impegno civile ad ampio raggio, fatto di solidarietà e sostegno alle vittime della criminalità e della mafia e di iniziative di promozione della cultura della legalità. Nel 2011 modifica radicalmente il suo Statuto sociale divenendo cooperativa di Tipo A e B. È tra i soci fondatori del Comitato Fa’ la cosa giusta! Sicilia.

 

SPONSOR
 

SPONSOR TECNICI
gammaservizi
bioday
amap
rap spa copia

MEDIA PARTNER
Altreconomia_testata_Rosso
terredimezzo
Altreconomia_testata_Rosso
terredimezzo

PARTNER
emmaus
slowfood
vivisanoonlus