la guida | introduzione

 

La guida Fa’ la cosa giusta! Sicilia (guida al consumo critico e agli stili di vita sostenibili in Sicilia) ed. Terre di Mezzo, è stata pubblicata nel 2011 dal comitato Fa’ la cosa giusta Sicilia che ha compiuto un lavoro di monitoraggio e ricerca utile a raccogliere e raccontare  le tante realtà di economia alternativa presenti in Sicilia.

La guida è un primo strumento per una sempre più ampia campagna di sensibilizzazione sui temi delle produzioni e degli acquisti responsabili in Sicilia, che può aiutare a diffondere esperienze locali per favorire comportamenti virtuosi nelle nostre pratiche quotidiane. L’obiettivo principale è quello di contribuire a un percorso di cambiamento nell’Isola creando gli strumenti necessari affinché i soggetti che lavorano sul territorio in modo responsabile sul piano etico ed ambientale, possano fare sistema e acquistare fiducia. La guida siciliana, oltre al valore della consultazione del mondo dell’economia e dei servizi responsabili, vuole rappresentare, insieme alla Fiera, un veicolo di informazioni e conoscenze di buone pratiche, grazie al protagonismo di quanti in Sicilia lavorano e investono, sia in termini strettamente economici che in scelte di vita, nella creazione, anche nella nostra Isola di un futuro diverso. 

La guida affronta i tanti temi dell’economia solidale e, inoltre, fornisce gli indirizzi utili per acquistare beni e servizi sostenibili, per entrare in contatto con le reti solidali, per impegnarci in prima persona nella costruzione di nuovi stili di vita. È divisa in undici capitoli che ci accompagnano nella quotidianità ma anche nelle scelte importanti che magari si fanno una volta nella vita: alimentarsi, bere, abitare, vestirsi, muoversi, risparmiare e investire, informare, viaggiare, partecipare, Liberare il territorio, Agire solidale (intenzionalmente sono stati dati titoli costituiti da verbi per sottolineare la dimensione del fare).

Per aiutare nella ricerca delle realtà più vicine, abbiamo diviso le informazioni per province. Ogni capitolo ha anche una descrizione delle “buone pratiche”, perché pensiamo sia importante sottolineare che il cambiamento inizia ogni giorno dalla nostra vita, e che se partiamo da noi stessi il futuro è già cominciato. Le schede delle realtà censite sono state stata accompagnate da un documento di autocertificazione: abbiamo, cioè, sentito l’esigenza che ogni soggetto assumesse la responsabilità di contribuire al percorso comune, dichiarando di rispettare i principi fondamentali di legalità nella propria attività economica, il rifiuto di sottostare a richieste estorsive, la tutela dei diritti dei lavoratori e dei consumatori. La guida è il frutto di una ricerca a più mani. La realtà che descrive è in grande movimento (nel giro di un anno è cresciuto in tutte le province il numero dei gruppi di acquisto solidali, delle manifestazioni, delle “Fere Bio” e delle imprese che si occupano di energie alternative) e dopo poco più di un anno dalla sua pubblicazione siamo coscienti che dovrebbe già essere aggiornata.

La guida dovrà presto essere aggiornata e ampliata. Chi volesse essere inserito in una prossima edizione aggiornata a spedirci i suoi dati inviando le informazioni all’ indirizzo e-mail: organizzazione@falacosagiustasicilia.org

MAIN SPONSOR
CAE low
enea x sito
flai cgil
banca etica low

SPONSOR TECNICI
settesoli
sesamoblu
gamma
logo_sumus
rap spa copia
FRA logo vector
amap

PARTNER
terramatta logo
logo_csc-sicilia1
kuminda def medio
Accademia-di-belle-arti-Palermo_Logo
ceipes copia
Legambiente Sicilia ok
institutfrancais
bandabaratta-orange-200px
logo CARavanSErailow
FIAB Palermo Ciclabilelow
logo gramsci
arvislow
Goethe Institue
marevivo
ecosol low

MEDIA PARTNER
siciliaincamminolow
terredimezzo
best up
altreconomia nuovo
100
tvm x sito